Seguici su: icon vimeo toolbar

News

Benvenuti nell'area "News" del sito Cercate.it, qui potete consultare le ultime notizie e scaricare gli articoli riguardanti le nostre iniziative in formato pdf.


Rivista Giranidi

on . Postato in News

Il coordinamento dei Nidi del Gruppo Cercate, ha pubblicato il primo numero della rivista interna GIRANIDI.

Nel numero ci sono articoli di approfondimento, uno spazio per i genitori e una rubrica sui libri.

 

GIRANIDI numero 1

Il dolce della solidarietà fa tappa al Centro Primavera

on . Postato in News

IMG 5423

La solidarietà può essere dolcissima grazie a un prodotto da forno realizzato per le festività natalizie da abili pasticceri veronesi dell’Associazione Pasticcerie d’Elite – Pasticcerie Artigiane Veronesi, che dal 2013 destina ad Abeo, Associazione Bambino Emopatico Oncologico, di Verona una parte di quanto ricavato dalla vendita di ogni confezione venduta. Finora il ricavato dato ad Abeo è di oltre 50mila euro. Quest’anno la solidarietà raddoppia poiché il disegno della latta, in edizione limitata, che contiene il dolce, è stato realizzato da giovani disabili del Centro Diurno «Primavera» gestito dalla Cooperativa Sociale Cercate. All’interno del Centro vi è infatti un laboratorio espressivo, pittorico e di falegnameria dove gli ospiti possono esprimere la loro creatività. L’iniziativa è stata presentata al Centro diurno «Primavera» a cui erano presenti Fausto Mazzi, presidente della Cooperativa Sociale Cercate, Lorenzo Rossini, presidente dell’Associazione Pasticcerie d’Elite e Alberto Bagnani, vice presidente di Abeo Verona. Erano presenti i ragazzi ospiti della struttura, la responsabile del Centro Elisabetta Garonzi e lo staff della struttura oltre a Davide Dall’Omo presidente Gruppo pasticceri veronesi di Confcommercio

Quest’anno l’Associazione Pasticcerie d'Elite ha aperto un bando aperto al pubblico, dedicato alla selezione di un opera pittorica, grafica o fotografica di un artista del nostro territorio. L'obbiettivo di questa iniziativa è quella di mettere alla luce opere di artisti veronesi più o meno conosciuti, portando un valore aggiunto all' artigianalità del dolce della solidarietà.

Il bando è stato vinto dal Centro Diurno «Primavera» che ha creato, grazie alle capacità artistiche dei ragazzi disabili, un quadro dai colori caldi e allegri. Al dipinto dei ragazzi, che è diventata l’immagine della scatola, si è aggiunto il contributo dell’artista Alessandra Spedo.

«E’ stato importante per i ragazzi del Centro Diurno Primavera partecipare a questa iniziativa e vedere realizzata una loro creazione – evidenzia Fausto Mazzi, presidente della Cooperativa Sociale Cercate che gestisce il Centro Diurno “Primavera” che accoglie durante il giorno 29 persone di lieve o media disabilità o con problemi psichici. Per l’erogazione del servizio la nostra cooperativa ha stipulato un’apposita convenzione con l’Aulss 9 Scaligera. Le attività di ogni singolo utente sono definite dal progetto educativo individualizzato, che viene elaborato dall’educatore e condiviso nella riunione d’équipe. Il progetto educativo considera la persona disabile come unica e partendo dalla valutazione funzionale del singolo viene predisposto un percorso che prevede interventi finalizzati al raggiungimento dell’obiettivo personale». 

Il «Dolce della solidarietà» è in vendita nelle pasticcerie aderenti all’Associazione Pasticcerie d’Elite (www.pasticceriedelite.it) a 20 euro, 2 dei quali sono destinati ad Abeo Verona.

IMG 5418

IMG 5421

Le creazioni con il feltro di Villa Stellini

on . Postato in News

Come ogni anno, la Comunità Terapeutica Residenziale Protetta Villa Stellini a Nogara promuove, tra le altre attività riabilitative, il “Laboratorio di Feltro”. L’attività ha gli obbiettivi di stimolare e mantenere esercitata la manualità, nonché di permettere l'espressione creativa di ogni persona coinvolta.

Il clima natalizio e le frequenti commissioni provenienti da conoscenti e parenti degli utenti e degli operatori, stimolano la realizzazione di creazioni in tema natalizio. 

Ecco una serie di prodotti

file8

file22 1

file23

file27

 

file41

file28

Isola della Scala, viaggio tra arte e fede

on . Postato in News

s l225

Il patrimonio di edifici sacri come oratori e chiese nel territorio di Isola della Scala e limitrofi è il tema del volume “Isola della Scala, viaggio tra arte e fede” di Filippo Faccincani, della Edizioni Cercate, che è presentato all’Abazia di Isola della Scala. Il libro è il frutto di ricerche e studi storico-architettonici del territorio, durati alcuni anni, su 32 luoghi di culto. I saluti introduttivi sono stati a cura di Don Roberto Bianchini, Abate di Isola della Scala, Stefano Canazza, Sindaco di Isola della Scala e Fausto Mazzi, Presidente della Cooperativa Sociale Cercate. A seguire Filippo Faccincani autore dell’opera ha presentato il libro “Isola della Scala, viaggio tra arte e fede” mostrando immagini degli edifici religiosi contenuti nel libro. E’ intervenuto poi Don Antonio Scattolini, responsabile per la diocesi di Verona del Servizio per la Pastorale dell’Arte – KARIS con una relazione sul tema “Arte, territorio e promozione umana” a cura di. Durante la presentazione i partecipanti hanno ascoltato alcuni brani musicali suonati dall’organista, maestro Roberto Bonetto.  

«Il libro – ha detto Filippo Faccincani, appassionato di arte e del territorio di Isola della Scala ma laureato in economia aziendale e responsabile amministrativo della Cooperativa Cercate - è un omaggio al patrimonio storico e architettonico anche di manufatti poco conosciuti di Isola della Scala ma altresì un modo per evidenziare come gli isolani abbiano dimostrato, nel corso dei secoli, un'enorme devozione e fede. Il volume è dedicato a Don Elio Rinco, scomparso quest'anno, che mi ha accompagnato nelle mie ricerche e visite».

DSC 0943 1

DSC 0923 copia

Copia di DSC 0879

Nuovo servizio di baby parking per tutti i donatori di sangue

on . Postato in News

Al polo Confortini i donatori Avis, Asfa e Fidas potranno lasciare i loro figli in un ambiente sicuro. L’iniziativa gratuita è garantita dal personale della cooperativa sociale Cercate

 

Mentre papà e mamma donano il sangue, i figli giocano nello “spazio bimbi” del polo Confortini. Da lunedì 7 agosto per tutti i genitori e volontari iscritti alle associazioni, Avis, Asfa e Fidas Verona tendere il braccio sarà ancora più facile. Grazie alla disponibilità della cooperativa sociale Cercate, che gestisce il servizio all’interno dell’ospedale di Borgo Trento, i genitori donatori potranno contare sull’appoggio gratuito di alcune educatrici. Recandosi al Centro trasfusionale di Borgo Trento, infatti, potranno lasciare gratuitamente per un’ora e mezza i loro bambini in un luogo sicuro, di fronte allo sportello dell’accettazione. Questo spazio educativo, ricreativo e di socializzazione, rivolto a tutti i bambini di età compresa fra i 13 mesi e gli 8 anni, si apre ulteriormente alla città. Era stato varato lo scorso febbraio per andare incontro ai figli dei dipendenti dell’Azienda ospedaliera, dei visitatori e degli utenti dell’ospedale. A partire da questo mese, invece, sarà disponibile gratuitamente per i donatori Avis, Asfa e Fidas Verona. Il baby parking è aperto dal lunedì al sabato dalle 6,50 alle 20, la domenica e festivi dalle 8 alle 13. Per informazioni e prenotazione (sempre per la domenica) 347/2585779.

L’iniziativa intende agevolare la donazione, specie quando i genitori non possono contare sull’aiuto di nonni, scuole dell’infanzia o campi estivi. “Devi donare il sangue a Borgo Trento e non sai a chi e dove lasciare il tuo bimbo? Non è più un problema”, riportano i volantini diffusi dalle tre associazioni di donatori, che hanno lanciato un’apposita campagna informativa.

 

20638579 1476286929081918 9051216256492245714 n20622025 1476286909081920 2094332801038522337 n

Al Centro anziani di Sant’Ambrogio di Valpolicella una Santa Messa per ricordare don Trevisan

on . Postato in News

La facciata del Centro diurno anziani Regina della Famiglia

Una Santa Messa per ricordare don Igino Trevisan, parroco di Sant’Ambrogio dal 1987 al 1998 e scomparso nel 2004. L’appuntamento è stato venerdì 23 giugno nel cortile dela cui hanno partecipato, come ogni anno, molte persone, oltre al sindaco Roberto Albino Zorzi e a Fausto Mazzi, presidente della  Cooperativa Sociale Cercate che da anni gestisce il Centro anziani, fortemente voluto da don Trevisan. Hanno partecipato 
anche altri sacerdoti oltre il parroco, Don Alberto. Presenti altresì gli alpini, il circolo Noi e tante associazioni del territorio.

La S. Messa in ricordo di Don Trevisan