Seguici su: icon vimeo toolbar

News

Benvenuti nell'area "News" del sito Cercate.it, qui potete consultare le ultime notizie e scaricare gli articoli riguardanti le nostre iniziative in formato pdf.


Nuovo servizio di baby parking per tutti i donatori di sangue

on . Postato in News

Al polo Confortini i donatori Avis, Asfa e Fidas potranno lasciare i loro figli in un ambiente sicuro. L’iniziativa gratuita è garantita dal personale della cooperativa sociale Cercate

 

Mentre papà e mamma donano il sangue, i figli giocano nello “spazio bimbi” del polo Confortini. Da lunedì 7 agosto per tutti i genitori e volontari iscritti alle associazioni, Avis, Asfa e Fidas Verona tendere il braccio sarà ancora più facile. Grazie alla disponibilità della cooperativa sociale Cercate, che gestisce il servizio all’interno dell’ospedale di Borgo Trento, i genitori donatori potranno contare sull’appoggio gratuito di alcune educatrici. Recandosi al Centro trasfusionale di Borgo Trento, infatti, potranno lasciare gratuitamente per un’ora e mezza i loro bambini in un luogo sicuro, di fronte allo sportello dell’accettazione. Questo spazio educativo, ricreativo e di socializzazione, rivolto a tutti i bambini di età compresa fra i 13 mesi e gli 8 anni, si apre ulteriormente alla città. Era stato varato lo scorso febbraio per andare incontro ai figli dei dipendenti dell’Azienda ospedaliera, dei visitatori e degli utenti dell’ospedale. A partire da questo mese, invece, sarà disponibile gratuitamente per i donatori Avis, Asfa e Fidas Verona. Il baby parking è aperto dal lunedì al sabato dalle 6,50 alle 20, la domenica e festivi dalle 8 alle 13. Per informazioni e prenotazione (sempre per la domenica) 347/2585779.

L’iniziativa intende agevolare la donazione, specie quando i genitori non possono contare sull’aiuto di nonni, scuole dell’infanzia o campi estivi. “Devi donare il sangue a Borgo Trento e non sai a chi e dove lasciare il tuo bimbo? Non è più un problema”, riportano i volantini diffusi dalle tre associazioni di donatori, che hanno lanciato un’apposita campagna informativa.

 

20638579 1476286929081918 9051216256492245714 n20622025 1476286909081920 2094332801038522337 n

Al Centro anziani di Sant’Ambrogio di Valpolicella una Santa Messa per ricordare don Trevisan

on . Postato in News

La facciata del Centro diurno anziani Regina della Famiglia

Una Santa Messa per ricordare don Igino Trevisan, parroco di Sant’Ambrogio dal 1987 al 1998 e scomparso nel 2004. L’appuntamento è stato venerdì 23 giugno nel cortile dela cui hanno partecipato, come ogni anno, molte persone, oltre al sindaco Roberto Albino Zorzi e a Fausto Mazzi, presidente della  Cooperativa Sociale Cercate che da anni gestisce il Centro anziani, fortemente voluto da don Trevisan. Hanno partecipato 
anche altri sacerdoti oltre il parroco, Don Alberto. Presenti altresì gli alpini, il circolo Noi e tante associazioni del territorio.

La S. Messa in ricordo di Don Trevisan

La casa in Collina festeggia 17 anni di attività con una nuova cucina

on . Postato in News

Taglio del nastro alla Comunità Terapeutica Riabilitativa Protetta la Casa in Collina a Valeggio sul Mincio. In occasione dell’anniversario dei 17 anni di attività, la struttura inaugura una nuova cucina per i propri pazienti, persone con problematiche psichiatriche gravi per le quali non è possibile la permanenza in famiglia. All’inaugurazione erano presenti Angelo Tosoni, sindaco di Valeggio sul Mincio con il suo vice Marco Dal Forno, Don Armando, parroco della Parrocchia di Santa Lucia ai Monti. Dell’ azienda ULSS 9 Scaligera sono intervenuti il direttore dei Servizi Sociali Raffaele Grottola, il direttore Area Disabilità Gabriele Bezzan, la responsabile U.O.S. Psichiatria Area Sud Annalisa Rizzetto, il direttore Affari Generali Dott. Elmer Soffiati. C’erano altresì le famiglie degli ospiti, dirigenti, collaboratori e volontari della Cooperativa Sociale Cercate onlus.

 

Il presidente Mazzi e il Sindaco Tosoni inaugurano la nuova cucina

“Questo è un momento significativo – ha ammesso Fausto Mazzi, presidente della
Cooperativa Sociale Cercate – perché è da alcuni anni che lavoravamo a questo risultato positivo. La cucina all’interno di questa struttura rappresenta un luogo di partecipazione e condivisione. Siamo contenti di essere riusciti a portare a termine la ristrutturazione affinchè i pazienti possano avere un nuovo ambiente in cui cucinare e consumare i pasti. Del resto, questa comunità, pur essendo una struttura protetta, è stata pensata per viverla come una casa”.

Il Sindaco Tosoni ha ringraziato chi si adopera tutti i giorni in questa struttura molto efficiente. A seguire anche il dott. Grottola e la dott.ssa Rizzetto sono intervenuti  con un saluto.

L’edificio, di proprietà dell’ULSS 9 Scaligera, è in gestione alla Cooperativa Sociale Cercate di Verona che, tramite convenzione, gestisce la parte strutturale, alberghiera e fornisce il personale per le 15 persone assistite di età diverse: alcuni circa 50 anni, altri poco più che ventenni. Quotidianamente vengono strutturate attività interne ed esterne alla comunità, come la cura dell’orto, lavori creativi, gite sul territorio, finalizzate al recupero e mantenimento delle abilità di base della persona quali la cura di sé, la cura degli spazi, il contatto sociale, la relazione, la gestione dei propri vissuti e della terapia farmacologica.

“Per i nostri ospiti, accuditi da uno staff multi professionale, sono molto importanti anche le normali attività quotidiane come quelle legate al pasto o al riordino della tavola e della cucina. – ha evidenziato Maria Shenker, coordinatrice della sede – La nostra struttura è un luogo di valorizzazione della soggettività e della centralità della relazione delle persone con l’obiettivo di reinserire i pazienti nella collettività”. 

Benedizione del Parroco

I cuochi al lavoro nella nuova cucina della Casa in Collina

Inaugurazione del centro diurno Primavera

on . Postato in Blog

Venerdì 21 marzo 2014 viene ufficialmente inaugurato il nuovo Centro Diurno Primavera.

La struttura, situata a ridosso del centro storico di Verona, all’inizio del 2014 ha visto confluire l’utenza di quattro realtà storiche della promozione e dell’assistenza alla persona adulta con handicap psico-fisico: i centri diurni Il Sentiero, La Sorgente, Il Glicine e appunto, quello che ha poi dato comune denominazione alla nuova realtà, Il Primavera.

Ad officiare l’evento una rappresentanza comunale, dei pubblici servizi alla persona, e del privato sociale; tutti protagonisti a vario titolo dello sforzo congiunto che ha reso possibile la riorganizzazione di cui sopra, nella più ampia ottica di razionalizzazione territoriale ed economica dei servizi alla persona richiesta dalla legge regionale 22/2002.

In osservanza ai parametri da questa definiti,  l’inizio del 2013 infatti ha segnato l’inizio di un processo che ha visto dapprima un avvicendamento nella gestione dei sopracitati centri diurni, con il passaggio da una gestione diretta da parte dell’Ulss20 (ad eccezione de Il Primavera, da sempre Cercate), ad una convenzionata affidata all’ATI centri diurni integrati (composta dalle cooperative Cercate, Officina dell’Aias, Promozione Lavoro, Luce e Lavoro e La Ginestra), e in un secondo momento alla loro confluenza in un un’unica nuova realtà.

Dopo il discorso delle autorità anche i ragazzi hanno voluto contribuire con la loro testimonianza:
Rachele: “Sono molto contenta di essere qui perché si fanno tante attività come cavalli e musica”.
Paolo: “Sono contento di essere qui perché si mangia bene!”.
Evandro: “Mi diverto a stare qui perché si sta in compagnia in un bellissimo posto e poi si fa attività di giardinaggio”.

La giornata, dopo il rituale taglio del nastro, è trascorsa lietamente tra il ricco buffet e l’animazione dei ragazzi del centro.

 



 

Il messaggio di Papa Francesco per il terzo festival della dottrina sociale della Chiesa - Verona (3)

on . Postato in Blog

Videomessaggio di Sua Santità Papa Francesco in occasione del terzo Festival della Dottrina Sociale della Chiesa che si è svolto a  Verona dal 21 al 24 novembre 2013. Il discorso di Sua Santità riprende il tema del festival "-disuguaglianze +differenze" ed in particolare si sofferma sul rapporto tra le diverse generazioni. Francesco lancia un appello ai giovani, perché non diventino vittime della omologazione che il mondo globalizzato sta producendo. Chiede inoltre a tutti i partecipanti di pregare per Lui e per la Sua missione perché sempre ne ha e ne avrà bisogno. Un gesto forte quello di Papa Francesco, nel voler dare il proprio messaggio, a testimonianza della profonda sensibilità che Egli ha nei confronti della Dottrina Sociale della Chiesa e di chi si impegna ogni giorno per testimoniarla.

sito web: http://dottrinasociale.it/il-festival/

 

Mostra "dalle tele alle borse che emozionano"

on . Postato in Blog

I gruppo di Cà Vignal ha il piacere di invitarvi all’inaugurazione della Mostra:
 
“dalle tele alle borse che emozionano”
 che si terrà sabato 24 Agosto alle ore 18.30
 presso INCORNICIARTE, Via Brigata Regina 27/A a S. Massimo (VR)
 
Le nostre creazioni resteranno esposte dal 24 al 28 Agosto
Orario: martedì-sabato 16.00 – 19.30

La pittura su tela ha permesso ai nostri utenti di esprimere e di gestire meglio le loro emozioni e la trasformazione in borse è stata una scelta per valorizzare e far circolare la bellezza delle loro espressioni.

 

icona documenti download


Scarica il volantino.doc

 

Convegno Confcooperative Veneto a Palatercio di Mestre (Venezia) - 26.01.2013

on . Postato in Blog

Convegno Confcooperative Veneto a Palatercio di Mestre (Venezia) - 26.01.2013

In data 26 gennaio 2013, al Palatercio di Mestre (Venezia), si è tenuto un convegno, organizzato da Confcooperative Veneto, e riservato a tutti gli operatori del “sociale”, ed allargato anche agli utenti, i loro familiari, i volontari e anche semplici cittadini veneti, sensibili all’ambiente sociale.

Il convegno è stato indetto come momento di presa di coscienza e protesta, contro i continui tagli che il settore sta subendo: da stime evidenziate durante il convegno, il Veneto ha visto ridursi i propri contributi di settore di circa il 90%.

...

 

icona documenti download


Scarica l'intera relazione in formato .doc